Passa ai contenuti principali

Grazie ragazzi....

Un ringraziamento particolare a chi segue il blog e a chi la mia esperienza é di aiuto...

Sono ormai passati un anno e mezzo da quando ho abbandonato l´Italia e sono passati 10 mesi da quando ho avuto un contratto di lavoro.

Che dire, non é sempre facile confrontarsi con una nuova realtá con dinamiche diverse e con ambienti di lavoro diversi e non nego a volte che vorrei portare qualcosa dell´Italia qui, ma risulta un po´ difficile.

Beh la realtá delle farmacia tedesca é un misto tra efficienza e inefficienza. Mi spiego meglio.
Qui c´é tanto lavoro, ma il problema é la gestione del personale: tra colleghi insomma non c´é un buon rapporto ed ho notato diversi ambienti di lavoro in cui l´atmosfera non é delle migliori.
Il problema in primis é il ruolo della PTA nella farmacia. Come detto le PTA sono diciamo il braccio destro del farmacista, eseguono il 90% delle funzioni del farmacista,´ma non essendo laureate percepiscono meno soldi e questo a volte per loro é un peso.

Devo dire per questo che noi in Italia tra colleghi ci si aiuta di piu ed infatti cerco di portare quello di buono che ho acquisito nelle farmacie italiane nella mia farmacia ed infatti devo dire che le mie PTA sono contente di lavorare con me.

Inoltre un´altra opportunitá per il farmacista con Approbation e fare sostituzioni.
Ebbene ci sono farmacisti qui che lavorano solo come Vertreter ossia sostituzione del farmacista assente.
Questo tipo di lavoro a molti piace perché non si ha il capo alle calcagne e ogni giorno ha la possibilitá di lavorare in una farmacia diversa.

Molti mi dicono quanto si guadagna e come funziona qui lo stipendio. Bene.
Sul sito adexa.de trovate la paghe sindacali tabellari. Ma qui in Germania esiste da anni ormai il contratto aziendale. Ossia ogni azienda piccola o grande che sia si mette d´accordo con il lavoratore l´ammontare dello stipendio.
Tutta questa polemica del TFR qui non esiste, perche il TFR non esiste cosi come tredicesima e quattordicesima sono facoltative NON OBBLIGATORIE.

Per chi é curioso di sapere quanto ammonta il guadagno netto ci sono tanti programmini da scaricare su internet basta cercare: Nettolohn rechnen.

Commenti

  1. Ciao, leggo sempre con interesse il tuo blog. Fino ad un paio di mesi fa ero in procinto di trasferirmi in Germania,ma la lingua mi ha scoraggiato non poco. Adesso mi trovo in UK, dove sembrano essere ripartite,dopo un periodo di stagnazione, le assunzioni nelle community pharmacy. In Inghilterra l'ingresso più facile nella farmacie è in qualità di locum che corrisponde al Vertreter tedesco. L'ambiente di lavoro è molto più rilassato che in Italia,il lavoro in team è una prerogativa dei paesi anglosassoni. Noto anche con piacere una grande disponibiltà dei colleghi verso i volunteer o coloro i quali si accingono a fare un trainer. Tu come mai non hai pensato agli UK?. Tra l'altro c'è da dire che le possibilità di carriera quì ci sono e in tempi anche piuttosto brevi, per non parlare della possibilità di lavorare nel NHS.

    RispondiElimina
  2. La realtà inglese non l'ho considerata per due motivi: l'inghilterra è cara e secondo la realtà è troppo verticistica ovvero tutto in mano alle multinazionali....qui in Germania aprire una farmacia è possibile...carriera x un farmacista vuol dire aprirsene una tutta per se...

    RispondiElimina
  3. ciao Giovanni,condivido la tua opinione ed ecco perche' mi trovo adesso qui,ma dopo aver mandato tutto ad Arnsberg,mi Hanno contattato dicendomi che mancavo un certo :

    Kopie des in dem betreffenden Staat erteilten Ausbildungsnachweises und der sonstigen Befähigungsnachweises, die von den zuständigen Stellen des Aus-bildungslandes für den Abschluss einer erfolgreich absolvierten Ausbildung ausgestellt worden sind (Diplom oder staatliches Prüfungszeugnis, Studien-buch mit Stundennachweis oder sonstige Befähigungsnachweise; Diplom und Zeugnisregister in der Originalsprache und Übersetzung nicht miteinander verbunden s. unter Hinweise!!!

    che ne pensi?!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. forse non sono riusciti a trovare le traduzioni corrispondenti ad ogni certificato in italiano,dato che non li avevo collegati (messi assieme)?!pero' insomma non e' che ci vuole tanto distinguere il certificato della laurea di 6 pagine,con tutti i voti e Materie da quello degli esmi di stato di 2 pagine!! :)

    RispondiElimina
  6. ehm mi sa che da quello che hai scritto manca la copia originale...loro vogliono l'originale e la traduzione autenticata insieme...poi manca credo un certificato medico di sana e robusts costituzione...sono molto pignoli lo so...hihihi

    RispondiElimina
  7. ciao giovanni, grazie per la solidarietà e la disponibilità mostrata verso i colleghi italiani.
    Ho conseguito la laurea in ctf, per diversi motivi, in ritardo d'età............. precisamente l'anno scorso, a 35 anni...................... pensi che in un sistema rigido come quello tedesco il fattore età possa rappresentare un forte impedimento a trovare lavoro come farmacista?

    RispondiElimina
  8. non credo che ci siano problemi...tranquillo...

    RispondiElimina
  9. Ciao Giovanni, innanzitutto complimenti...per tutto! Mi chiamo Federico, sono un farmacista con oltre otto anni di esperienza in Italia, ho un a2 di tedesco senza certificazione che ho ripreso da settembre, e nei primi mesi del prossimo anno vorrei venire a provare una esperienza in Germania. Sono alla ricerca di qualche farmacia che mi offra un Praktikum, ma ho visto che le retribuzioni non vanno oltre i 7/800 euro. Non sono un pò pochi per vitto,alloggio e spese varie? Hai qualche consiglio da darmi sulla ricerca del Praktikum? E' un problema inizialmente non avere il certificato di lingua? Grazie per la disponibilità, a presto!

    RispondiElimina
  10. Io ti consiglio di arrivare a c1 con le tue gambe o frequentando un corso in Germania. Dopo di che mentre aspetti l'Approbation puoi cercarti un paio di mesi di Praktikum. Questa è la prassi. All'inizio purtroppo c'è denaro da investire. Ma dopo tranquillo dopo qualche mese lo recuperi. Leggi attentamente il mio blog e se hai domande specifiche falle.

    RispondiElimina
  11. Ciao Giovanni, il tuo blog è davvero motivante, tant'è che ho iniziato a studiare il tedesco in modo da arrivare alla laurea/iscrizione all'albo l'anno prossimo magari già al livello a2 o b1.
    Vorrei chiederti: tu avevi esperienza di lavoro in farmacia in Italia, a parte il tirocinio? Mi domando se sia meglio farsi un po' di esperienza qui o se sia sufficiente qualche mese di Praktikum.

    RispondiElimina
  12. Beh per te che devi ancora laurearti sarebbe inutile fare tirocinio in italia. Anzi ti diro di piu. L'esperienza italiana talvolta ê controproducente. Fai fino a c1 e studia preferibilmente il tedesco in Germania.

    RispondiElimina
  13. Ciao giovanni !avrei una
    domanda,ma x iniziare a fare quei pochi mesi di Praktikum,bisogna segnarsi da qualche parte come tricinante?!cioè cosa bisogna far vedere ai titolari
    per dire che si aspetta Approbation?! Grazie mille

    RispondiElimina
  14. Ciao Giovanni, sono Federico, ti ho già scritto qualche post fa...Non riesco a reperire delle informazioni: se il Praktikum lo si può svolgere anche presso una struttura ospedaliera, se per poter lavorare in Germania come farmacista ospedaliero c'é bisogno della specializzazione. Come sempre grazie mille!

    RispondiElimina
  15. Non esiste farmacia ospedaliera in Germania...per lavorare in ospedale teoricamente basta l´Approbation...

    RispondiElimina
  16. Ciao Giovanni, siamo una copia di farmacisti fortemente delusi dalla situazione italiana abbiamo un bambino di 18 mesi e vogliamo offrirgli un futuro migliore.
    A breve inizieremo un corso di tedesco qui in Italia e poi ci trsferiremo in germania. ..volevo se puoi consigliarci una zona più tranquilla dal punto di vista lavorativa e per far crescere nostro figlio.
    Complimenti per il tuo blog .
    Stefano
    paolinodisciascio@libero.it

    RispondiElimina
  17. Ciao Giovanni, sono Federico, avrei bisogno di farti qualche altra domanda ma mi risulta difficile navigare sul blog dal cellulare, questa è la mia mail: federico.simo@libero.it, se hai un pò di tempo e se non ti disturba...inviami una mail dal tuo indirizzo così comunichiamo in questo modo per me più semplice. Grazie ancora!

    RispondiElimina
  18. Ciao giovanni. Mi chiamo ernesto ho 26 anni e sono laureato e abilitato in farmacia. Ringraziandoti della disponibilita e dell'impegno che dedichi nel migliorare sempre di più questo magnifico blog volevo farti un paio di domande. Ci sono dei siti sui quali e possibile vedere delle proposte lavorative o magari chiedere di un praktikum? Attorno la zona di Monaco di Baviera ci sono proposte lavorative? E la richiesta secondo te anche in questo periodo e alta o va scemando? Io parto dalla più completa non conoscenza del tedesco però sto cercando di impararlo perchè la situazioni qui e un pò tragica. Punterei a venire su nel periodo estivo e frequentare qualche corso di lingua su per migliorare il tedesco e sostenendo esami per raggiungere il livello richiesto con tanto di certificato. Grazie enormemente per la disponibilità!

    RispondiElimina
  19. ciao Giovanni , se possibile potrei avere possibilità di parlare con te tramite posta privata su alcuni aspetti che mi interessano per il settore farmacia in Germania...' la mia mail è : giovanni.barbera15@virgilio.it te ne sarei grato.

    RispondiElimina
  20. tutto quello che so è scritto sul blog...non amo scrivere in privato per rispetto di tutti i colleghi...per cui fate le vostre domande qui...io rispondero apertamente volentieri...

    RispondiElimina
  21. Ciao Giovanni, sono Federico, scusa per la richiesta della mail privata e grazie sempre per la disponibilità. Avrei bisogno della lista di documenti necessaria per poter lavorare in Assia,sul sito del Land non riesco a trovarla. Se ti dovesse capitare di avere qualche info a riguardo, per favore fammi sapere. Grazie sempre infiniti!

    RispondiElimina
  22. che citta dell'assia? devi considerate il tuo Bezirksregierung di riferimento. Fammi sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanni, sono Federico, penso di trasferirmi a Francoforte o Hanau, aspetto tue notizie riguardo la documentazione, grazie!

      Elimina
    2. http://www.rp-giessen.hessen.de/irj/RPGIE_Internet?rid=HMdI_15/RPGIE_Internet/sub/387/38749392-b3a8-b112-6684-144e9169fccd,,22222222-2222-2222-2222-222222222222.htm.

      Ecco trovi tutto qui.

      Elimina
  23. ciao! siamo due tuoi colleghi farmacisti campani! da qualche mese abbiamo deciso di trasferirci in germania e dopo varie ricerche abbiamo optato per duesseldorf! già seguivamo il tuo blog e siamo stati davvero contenti che t sia spostato da colonia!a parte il fatto che dovremmo seguire un corso di lingua vorremmo chiederti se tu hai lavorato mentre studiavi e in sostanza quali sono i documenti che dovremmo preparare ....stiamo in alto mare ma abbiamo tanta voglia di darci un'opportunità migliore di quelle che potemmo avere qui!grazie della tua disponibilità....checchè se ne dica è rara anche in italia!

    RispondiElimina
  24. avete già visto la germania? Siete stati a Düsseldorf?
    Se leggete attentamente il mio blog e visto i miei video troverete tutte le risposte che cercate.
    Lasciate che non sia la rabbia a farvene andare altrimenti finirete col rimanere delusi.

    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  25. Ciao, ci consiglieresti un'ottima scuola di tedesco li? ? Magari che tenga corsi intensivi in estate, in modo da approfittare delle ferie? Grazie!!

    RispondiElimina
  26. Risposte
    1. Ho sentito parlar bene di Colonia...tu cosa consigli?

      Elimina
  27. Ci sono tante scuole di tedesco a Köln....se vuoi te ne trovo qualcuna buona e non cara...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

...dopo 6 mesi di lavoro

Ciao ragazzi. Dopo sei mesi di lavoro in Germania sono diventato già vicedirettore di Farmacia. Sono responsabile della stesura di Protocolli e controllo delle preparazioni magistrali. La lingua migliora giorno per giorno e con questo aumentano le responsabilità. Non è facile avere addosso tante responsabilità tutte insieme, ma la crescita professionale è cosí veloce qui (parlo pure dell'aspetto economico). In Germania il posso fisso è un concetto antico. Qui c'è concorrenza sia in entrata che in uscita, ovvero ci si guarda sempre intorno cercando il meglio per se. Tipo ho ricevuto un'offerta tramite una collega in ospedale un posto di farmacista ospedaliero che rifletterò se prenderlo o meno. Il guadagno piu o meno è lo stesso, ma il lavoro ospedaliero sarebbe per me un po troppo burocratico e noioso. Il mio obiettivo sarà diventate dapprima direttore e poi chissà titolare di farmacia. Qui si puo tutto ciò se si vuole. E mi fa rabbia vedere colleghi che lavorano in Italia

La farmacia in Germania: prospettive.

Ciao colleghi, volevo adesso raccontarvi a voi un tema molto importante e cioè come funziona la farmacia tedesca a livello amministrativo, quali sono i punti forti e quali i punti deboli. In Germania non esiste un SSN come da noi. Ogni persona in Germania ha bisogno di un'assicurazione sanitaria per accedere a prestazioni medico-farmaceutiche. Le assicurazioni in Germania sono ENTI PRIVATI per cui a pari delle banche non controllate dallo Stato. Le assicurazioni si dividono in: Gesetzliche Krankenkasse o Private Krankenkasse. - Gesetzliche Krankenkassen: fornitura di prestazioni Medico-farmaceutiche stabilite dallo Stato ovvero prestazioni che sono scritte dalla legge. L'importo mensile è il 14,6% della retribuzione lorda. - Private Krankenkassen: Sono assicurazioni sanitarie con importo fisso e stabilito tra il cliente e l'assicurazione in base ai servizi offerti. Tuttavia per accedervi occorre avere un reddito lordo minimo di 50.000 Euro lordi annui. L'as

Prassi burocratica per lavorare in Germania

Per lavorare in Germania occorre essere in possesso dei seguenti documenti: - Personalausweis - Anmeldung - Steueridentifakatiionsnummer - Rentenversicherungsnummer - Versicherungsnummer - Girokonto - Personalausweis: non è altro che la nostra Carta di Identità - Anmeldung: certificato che attesta la vostra domiciliazione. Quando affittate un appartamento, una stanza ecc riceverete un Mietenvertrag ovvero un contratto d'affitto. Con questo andrete a comunicare all'ufficio del Bürgerservice che sarebbe l'ufficio del Comune dove vivete  Riceverete un foglio di domiciliazione. - Steueridentifikationsnummer: è un codice che riceverete automaticamente per posta dopo aver comunicato l'indirizzo di domicilio. Questo foglio è importantissimo. Vi servirà per pagare le tasse e per l'assicurazione sanitaria.  - Rentenversicherungsnummer: è il codice/card che contiene i dati previdenziali che il datore di lavoro vi verserà ogni mese. Per richiede