Passa ai contenuti principali

Der Apotheker-Beruf: Entdecke die Welt der Pharmazie







Vi consiglio di vedere questo video interessante.



Diciamo che vi serve pure a capire a che livello è la vostra lingua.

Se comprendete almeno il 70% siete a buon punto.


Commenti

  1. ehi!! ma cerchi in tutti i modi di spaventarci??..Scherzo comunque!

    RispondiElimina
  2. La strada è ancora lunga. Per curiosità, che livello può andar bene per il praktikum? B1? B2?

    RispondiElimina
  3. Ciao giovanni,sn un collega,mi chiamo manuel,vorrei chiederti riguardo ad un documento che mi manca ancora,un certificato dalle autoria competente, che dimostri nn è stato effettuato nessuna dennuncia contro di me nel ambito lavorativo!ma se io nn mi sn mai iscritto al ordine e nn ho ancora lavorato come farmacista in italia,dato che sn un neo laureato,cosa bisogna fare secondo te?! Grazie infinite.

    RispondiElimina
  4. Fai un casellario giudiziale dalla Prefettura in Italia poi fallo tradurre da un traduttore giurato. Questo feci io

    RispondiElimina
  5. Ciao Giovanni sono un collega papà d 2 bellissimi bambini lavoro come farmacista in Italia da 9 anni ,nn mi posso lamentare perché lavoro, ma vorrei fare un salto di qualità in quanto qui in Italia noi farmacisti guadagnamo poco più di un magazziniere vorrei tanto venire in Germania ,ma la cosa che mi blocca è la lingua nn solo per me ma anche per i miei familiari e poi li nn conosco proprio nessuno che mi consigli.?ciao

    RispondiElimina
  6. organizza un bel viaggetto e vedi se ti piace poi decidi...

    RispondiElimina
  7. ciao Giovanni, anch'io sono nella stessa situazione di Giuseppe. Sono piuttosto deciso però, tanto è vero che mi sono iscritto ad un corso del goethe institute, qui in Italia. Certo sono agli inizi, tanto che farò una specie di precorso, prima di iniziare il corso vero e proprio che mi condurrà al primo livello, cioè A1. La strada per apprendere la lingua è lunghissima, specie per il sottoscritto, non portato per le lingue assolutamente. Forse l'unica possibilità è associare un qualche stage estivo durante le ferie, in Germania, forse solo così posso sperare di farcela. Per quanto riguarda la zona di un possibile futuro lavoro in farmacia, pensavo alla baviera, un pò perchè più vicina all'Italia un pò perche mi hanno detto che dovrebbe offrire abbastanza opportunità. Puoi darmi qualche altro consiglio?. Grazie

    RispondiElimina
  8. Mario la baviera è un'ottima scelta credimi. Se fossi in te opterei per un A1 ed A2 in italia poi farei il B1 fino al C1 in Germania, ma sopratutto scopri se ti piace la Germania veramente pure un week end a München...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'altra domanda, oltre la farmacia, in Germania per il farmacista ci sono altre possibilità lavorative, tipo nell'industria?.
      grazie

      Elimina
  9. si certo, ma non è cosi semplice entrarci...bisogna avere gia fatto tipo durante gli studi un Praktikum nell'industria oppure avere un dottorato di ricerca...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

...dopo 6 mesi di lavoro

Ciao ragazzi. Dopo sei mesi di lavoro in Germania sono diventato già vicedirettore di Farmacia. Sono responsabile della stesura di Protocolli e controllo delle preparazioni magistrali. La lingua migliora giorno per giorno e con questo aumentano le responsabilità. Non è facile avere addosso tante responsabilità tutte insieme, ma la crescita professionale è cosí veloce qui (parlo pure dell'aspetto economico). In Germania il posso fisso è un concetto antico. Qui c'è concorrenza sia in entrata che in uscita, ovvero ci si guarda sempre intorno cercando il meglio per se. Tipo ho ricevuto un'offerta tramite una collega in ospedale un posto di farmacista ospedaliero che rifletterò se prenderlo o meno. Il guadagno piu o meno è lo stesso, ma il lavoro ospedaliero sarebbe per me un po troppo burocratico e noioso. Il mio obiettivo sarà diventate dapprima direttore e poi chissà titolare di farmacia. Qui si puo tutto ciò se si vuole. E mi fa rabbia vedere colleghi che lavorano in Italia

La farmacia in Germania: prospettive.

Ciao colleghi, volevo adesso raccontarvi a voi un tema molto importante e cioè come funziona la farmacia tedesca a livello amministrativo, quali sono i punti forti e quali i punti deboli. In Germania non esiste un SSN come da noi. Ogni persona in Germania ha bisogno di un'assicurazione sanitaria per accedere a prestazioni medico-farmaceutiche. Le assicurazioni in Germania sono ENTI PRIVATI per cui a pari delle banche non controllate dallo Stato. Le assicurazioni si dividono in: Gesetzliche Krankenkasse o Private Krankenkasse. - Gesetzliche Krankenkassen: fornitura di prestazioni Medico-farmaceutiche stabilite dallo Stato ovvero prestazioni che sono scritte dalla legge. L'importo mensile è il 14,6% della retribuzione lorda. - Private Krankenkassen: Sono assicurazioni sanitarie con importo fisso e stabilito tra il cliente e l'assicurazione in base ai servizi offerti. Tuttavia per accedervi occorre avere un reddito lordo minimo di 50.000 Euro lordi annui. L'as

Prassi burocratica per lavorare in Germania

Per lavorare in Germania occorre essere in possesso dei seguenti documenti: - Personalausweis - Anmeldung - Steueridentifakatiionsnummer - Rentenversicherungsnummer - Versicherungsnummer - Girokonto - Personalausweis: non è altro che la nostra Carta di Identità - Anmeldung: certificato che attesta la vostra domiciliazione. Quando affittate un appartamento, una stanza ecc riceverete un Mietenvertrag ovvero un contratto d'affitto. Con questo andrete a comunicare all'ufficio del Bürgerservice che sarebbe l'ufficio del Comune dove vivete  Riceverete un foglio di domiciliazione. - Steueridentifikationsnummer: è un codice che riceverete automaticamente per posta dopo aver comunicato l'indirizzo di domicilio. Questo foglio è importantissimo. Vi servirà per pagare le tasse e per l'assicurazione sanitaria.  - Rentenversicherungsnummer: è il codice/card che contiene i dati previdenziali che il datore di lavoro vi verserà ogni mese. Per richiede